1 minute reading time (269 words)

Assicurazioni sulla vita, la cassazione: solo con capitale a copertura

assicurazioni sulla vita

Novità in materia di assicurazioni sulla vita una recente sentenza della cassazione ha infatti stabilito che si potrà parlare di assicurazioni vita solo nel caso in cui via sia un capitale a copertura della vita dell'assicurato negli altri casi sarà più corretto parlare di contratti di investimento in quanto prodotti più attinenti all'ambito finanziario.

 Una sentenza, questa, che ha aperto la strada a tutta una serie di nuove valutazioni e sulla quale l'opinione pubblica sembra essere particolarmente in fermento. Secondo quanto dichiarato dall'Ania, nella persona del presidente Maria Bianca Farina a Il Sole 24 Ore, la decisione della Cassazione va letta in modo più approfondito ed è necessario valutare la questione con la massima cautela e non solo da un punto di vista strettamente giuridico.

 Le assicurazioni sulla vita stanno infatti assumendo una crescente importanza nei portafogli delle varie compagnie in quanto rappresentano prodotti sempre più scelti dalle famiglie italiane, interessate a coniugare  linee di investimento con le caratteristiche proprie delle soluzioni assicurative.

Un trend che, se si prendono in esame i dati dei vari osservatori di settore, risulta essere in decisa e costante crescita e che ha visto questi prodotti diventare il core business di molte imprese. Numeri alla mano, a febbraio del 2018 le assicurazioni vita hanno raggiunto i 7,8 miliardi e, di questi, 2,7 miliardi sono da circoscrivere proprio alle polizze ramo vita, conosciute anche come unit linked

La scelta di puntare su questi prodotti da parte delle compagnie è stata anche dettata dalla situazione generale del paese: i bassi tassi d'interesse, secondo l'Ivass, avrebbero infatti portato a privilegiare soluzioni più finanziarie che assicurative.

Viaggiare sicuri
Fideiussioni appalti: nuova normativa