La legge 415/98 (c.d. Merloni Ter), ha introdotto una serie di innovazioni in ordine agli appalti di opere pubbliche, apportando delle modifiche a quanto già espresso nella legge n. 109/94 (Legge Merloni). Il legislatore obbliga l'impresa che partecipa ad una gara di appalto per un lavoro pubblico, alla presentazione di due tipi di garanzie. Un primo tipo di garanzie è fideiussorio (cauzione provvisoria e definitiva) e deve essere ottenuto al momento della presentazione dell'offerta.
Una seconda garanzia, di carattere prettamente assicurativo (art. 30 comma 3 della Legge Merloni) consiste nell'obbligo a carico dell'impresa aggiudicataria dell'opera, di stipulare una polizza che tenga indenni sia il Committente (le amministrazioni aggiudicatrici e gli altri enti aggiudicatori) che l'Appaltatore da "tutti i rischi di esecuzione da qualsiasi causa determinati, salvo quelli derivanti da errori di progettazione, insufficiente progettazione, azioni di terzi o cause di forza maggiore, e che preveda anche una garanzia di responsabilità civile per danni a terzi nell'esecuzione dei lavori...". Il legislatore richiede pertanto all'appaltatore la sottoscrizione di una polizza C.A.R. (Tutti i rischi del costruttore), la cui durata deve essere valida "... sino alla data di emissione del certificato di collaudo provvisorio".

Quanto alle garanzie prestate, oltre alla partita Opere che vanno assicurate per l'esatto valore di aggiudicazione dell'appalto, è possibile assicurare, qualora richieste, le "preesistenze". Trattandosi di garanzia prestata a Primo Rischio assoluto, nel caso il committente non effettui richieste specifiche, sarà opportuno prevedere una somma assicurata adeguata alle condizioni di contorno della zona nella quale viene effettuata l'opera.

Per la Sezione R.C.T. il massimale sarà pari al 5% della somma assicurata per le opere con il minimo di 500.000 Euro ed il massimo di 5.000.000 di Euro con la possibilità di estendere temporalmente la copertura mediante la prestazione della Manutenzione Estesa qualora il capitolato di appalto preveda un periodo di garanzia. Il decreto Merloni, quindi, non prevede la possibilità di prestare la garanzia di responsabilità civile a secondo rischio con i massimali che vanno a rinforzare quelli della polizza già "eventualmente" esistente.

Hai bisogno di un preventivo per una polizza C.A.R.? Contattaci!! Paubroker sarà lieta di consigliarti e seguirti!